Archivi

#5 Finiti Make up..

Eccomi tornata, dopo più di un mese. Purtroppo, anzi per fortuna ho trovato lavoro e questo mi toglie quasi tutto il tempo della mia giornata, costringendomi quindi ad allontanarmi un po’ da questo mondo e dal blog.  Certamente non ho intenzione di abbandonarlo , ma di sicuro sarò meno presente.

Nonostante questo però, torno con uno dei miei articoli preferiti, ossia lo smaltimento make up *_*

Ho terminato tanti prodotti, tra cui cose che pensavo fosse impossibile terminare… vediamo quindi subito cosa lascia il mio cassetto delle meraviglie 😛

1

– Fondotinta in mousse Lavera (Almond 04), ho trovato questo prodotto della bio box di UnaDonnaVagabonda che potete vedere qui https://martinabeauty.wordpress.com/2014/07/31/bio-box-una-donna-vagabonda-luglio/   …lo iniziai per curiosità pensando che la consistenza non mi sarebbe piaciuta, in realtà l’ho amato, quando è terminato mi è addirittura dispiaciuto. Si stende con estrema facilità, copre il giusto e rende il viso opaco e liscio. Unica cosa da segnalare è il profumo, non ne è privo e probabilmente a qualcuna può dar fastidio, a me invece è piaciuto, e poi una volta applicato sparisce. Sicuramente quando terminerà il caldo lo riacquisterò.

– Fondotinta liquido “The All Natural Face”, vi ho già parlato di questo prodotto in questo articolo https://martinabeauty.wordpress.com/2014/06/25/the-all-natural-face-fondotinta-in-polvere-compatto-liquido-review/  … già qui vi dicevo che non mi era piaciuto per niente, ma volevo comunque dargli un’altra possibilità provando diverse applicazione. Bene.. dopo tanto tempo le ho provate tutte, e se prima non mi piaceva, ora lo odio profondamente, è colla e si stende a macchie, per non parlare che poi nella giornata si stacca a pezzetti e il viso rimane a chiazze, se ne sono accorti anche i miei colleghi, davvero tremendo. Infatti, lo cestino a metà confezione, ma non ho proprio intenzione di portarlo a termine, anzi già che ne ho usato per metà è troppo 🙂

– Cream Eyeshadow PUPA Vamp n.600, vi rendete conto? ho finito un ombretto… un ombretto in crema. Mai avrei creduto fosse possibile, e invece è stato utilizzato fino all’ultima “briciola”. E’ un colore che ho amato, un grigio violaceo che utilizzavo per tutti i giorni su tutta la palpebra mobile, dava un effetto bellissimo e faceva risaltare il verde dei miei occhi. Vorrei tanto riprenderlo, ma ora ho voglia di portare avanti anche altri ombretti in crema che ho.

– Matita Sopracciglia CATRICE, era nel cassetto da tantissimo tempo, non mi ha mai conquistata fino in fondo nonostante tutto il web ne parli benissimo. Il colore è molto bello, in quanto freddo, ma la trovo particolarmente dura, molto spesso infatti durante l’applicazione ho notato che mi staccava delle sopracciglia, ed è una cosa che proprio non posso sopportare!!  Dopo averla abbandonata per molto tempo però ho deciso di riutilizzarla, l’ho finita e non mi è dispiaciuta per quanto riguarda poi la sua resa.  E’ infatti un’ottima matita low cost per urgenze, ma sicuramente c’è di meglio 🙂

– Matita Sopracciglia Neve Cosmetics, è un matita che mi è piaciuta sin dalle prime applicazioni. Il colore è perfetto per le mie sopracciglia e fortunatamente non tendente al rosso, unica pecca è che si tratta di una matita davvero troppo morbida quindi dovendola temperare spesso, dura molto poco. Nonostante sia cosi morbida però si fissa bene una volta applicata e durante la giornata non cola…  Alle due estremità ha due matite differenti con un colore più scuro e uno più chiaro, almeno cosi dicono loro, perché in realtà io non ho visto nessuna differenza tra le due ahahah .. Non appena terminerò le scorte di prodotti per sopracciglia che ho, sicuramente sarà un futuro acquisto. Potete comunque vedere gli Swatch della matita in questo articolo https://martinabeauty.wordpress.com/2014/10/13/acquisti-bioprofumeria-effetto-bio-haul-nabla-e-neve-cosmetics/

Long Lasting Stick Eyeshadow n. 20 Nero di KIKO, lo adoro… è il terzo che termino e sicuramente comprerò anche il quarto, ma ora sto temporeggiando perché voglio cercare di usare anche le altre matite nere che ho, ma che qualitativamente parlando non sono a suo livello. Io la uso raramente con base ombretto perché non faccio quasi mai trucchi scuri, ma la uso quotidianamente nella rima inferiore interna (anche se kiko non la vende con questo scopo, quindi prima fate una prova e vedete se il vostro occhio la tollera). Io la applico la sfumo un pochino, e mi tiene tutto il giorno, fantastica davvero!!!

– Blush in polvere Neve Cosmetics “Ikebana”, era nel cassetto da molto tempo, il colore mi è sempre piaciuto, ma era scomodo il fatto che fosse in polvere ed è per questo che non lo utilizzavo, ma in uno dei miei momenti “devo smaltire” l’ho preso e l’ho messo in bella vista. Mi sono impegnata e l’ho utilizzato con piacere, è un bellissimo colore color terra rosato che dona un bel colorito sano, e la stesura è molto semplice.  Non credo di riacquistarlo per il fatto che sia in polvere, ma se fosse per il colore lo riacquisterei sicuramente.

– Mascara Essence “I Love Extreme”, l’ho già terminato una volta ed è sempre una conferma, fa effetto volume proprio come piace a me, è un bel nero e non si sgretola durante la giornata, per non parlare poi del suo prezzo davvero basso. Ormai la mia scorta mascara è praticamente terminata (obiettivo dell’inizio smaltimento prodotti) e questo è sicuramente un mascara da riacquistare e tenere anche solo come scorta.

E voi? State continuando insieme a me lo smaltimento make up?? Come procede?? Io sono davvero molto soddisfatta e continuo imperterrita, anche con prodotti che avevo messo nel dimenticatoio.

Annunci

Biofficina Toscana Deo Crema Freschezza Floreale – Review e INCI

Eccomi di nuovo con un prodotto terminato, una confezione spremuta fino alla fine, probabilmente ora che non esce proprio più nulla taglierò addirittura la confezione, cosa che non è da me!!!  Ma questo prodotto mi è piaciuto talmente tanto che ho bisogno ancora di lui, e non posso ricomprarlo nel breve termine perché ho altri due deodoranti da terminare nell’armadietto!!!

Parliamo infatti del Deo Crema di Biofficina Toscana, nella versione Freschezza Fiorita.

DSC_0090

Ho acquistato questo prodotto appena Biofficina l’ha lasciato sul mercato, perché molto curiosa ma soprattutto perché avevo voglia di abbandonare anche uno dei pochi prodotti non naturali e quindi il deodorante.

L’ho scelto perché privo di sali di allumino, pietra di allume e alcool per un’azione delicata nel rispetto dell’equilibrio fisiologico della pelle.

Ci sono due varianti per quanto riguarda la profumazione, quella agrumata e quella fiorita che ho scelto io!!

Tra le sostanze funzionali troviamo

  • triethyl citrate,
  • ossido di zinco,
  • estratto biologico di rosmarino,
  • equiseto,
  • menta,
  • salvia,
  • timo
  • olio biologico di oliva

INCI

Immagine AQUA (solvente)
Immagine CAPRYLIC/CAPRIC TRIGLYCERIDE (emolliente / solvente)
Immagine ETHYLHEXYL PALMITATE (emolliente)
Immagine TRIETHYL CITRATE (antiossidante / deodorante / solvente)
Immagine GLYCERYL STEARATE (emolliente / emulsionante)
Immagine CETEARYL GLUCOSIDE (emulsionante)
Immagine CETEARYL ALCOHOL (emolliente / emulsionante / stabilizzante emulsioni / opacizzante / viscosizzante)
Immagine CETYL ALCOHOL (emolliente / emulsionante / opacizzante / viscosizzante)
Immagine MYRISTYL MYRISTATE (emolliente / opacizzante / condizionante cutaneo)
Immagine ZINC OXIDE (Additivo)
Immagine OLEA EUROPAEA FRUIT OIL* (emolliente / solvente / vegetale)
Immagine ROSMARINUS OFFICINALIS LEAF EXTRACT* (antimicrobico / coprente / condizionante cutaneo)
Immagine EQUISETUM ARVENSE LEAF EXTRACT* (vegetale)
Immagine MENTHA PIPERITA EXTRACT* (vegetale)
Immagine SALVIA OFFICINALIS LEAF EXTRACT* (vegetale)
Immagine THYMUS VULGARIS FLOWER/LEAF EXTRACT* (vegetale)
Immagine SODIUM CETEARYL SULFATE (tensioattivo)
Immagine BENZYL ALCOHOL (Allergene del profumo / conservante / solvente)
Immagine PARFUM [FRAGRANCE]
Immagine ETHYLHEXYLGLYCERIN (Conservante, battericida)
Immagine PHENETHYL ALCOHOL (deodorante)
Immagine GLYCERIN (denaturante / umettante / solvente)
Immagine XANTHAN GUM (legante / stabilizzante emulsioni / viscosizzante)
Immagine SODIUM BENZOATE (preservante)
Immagine SODIUM DEHYDROACETATE (preservante)

PACKAGING

La confezione è davvero molto pratica, non molto grande e quindi semplice da trasportare, e il flacone è di plastica morbida che permette quindi di utilizzare il prodotto fino alla fine senza aver difficoltà nel farlo uscire.

Il tappo è con una chiusura a scatto molto solida, infatti portandolo spesso in giro con me non si è mai rotto e soprattutto non si è mai aperto accidentalmente!!

PROFUMO

Come ho già detto Biofficina ha fornito due varianti di profumazioni, io ho scelto quella floreale che ha un profumo delicato e femminile. Io solitamente non amo le profumazioni floreali troppo intense (mi fanno venire il mal di testa) ma questa è davvero delicata e soprattutto molto persistente.

CONSISTENZA

Si presenta come un crema molto morbida bianca. E’ necessario applicare pochissimo prodotto (meno di una puntina).  Nonostante la crema sia bianca, non macchia per niente i vestiti.  Si spalma molto facilmente senza sgretolarsi. E soprattutto cosa che ho apprezzato tantissimo essendo un deodorante è che si asciuga rapidamente, permettendo di vestirsi subito (applicatene poca)!!!

LA MIA ESPERIENZA

Penso che da tutto quello che vi ho già detto si è capito che si tratta di un prodotto che ho davvero apprezzato, soprattutto perché riapplicarlo durante la giornata è un piacere.

La durata non è altissima, ma se si pensa che non contiene nessuna sostanza nociva è ottimo, soprattutto perché è un prodotto che si utilizza in una zona del corpo molto sensibile e delicata.

Io l’ho messo a dura prova anche nel periodo estivo e non mi ha deluso, certo non ha un resistenza altissima, ma ad essere sincera io questo tipo di resistenza non l’ho riscontrata nemmeno nei prodotti con ingredienti che non gradisco.

Una cosa che ho apprezzato tantissimo è il fatto che applicarlo dopo la depilazione non mi ha provocato nessun bruciore o arrossamento.

Finito, lo ricompro?  Come avete potuto capire, è un prodotto che mi è piaciuto molto, e sono sicura che possa piacere a tutti se si parte con la consapevolezza che si tratta di un prodotto con ingredienti naturali, e che quindi può avere (ma io non ne sono certa) un’efficacia leggermente inferiori ai classici in commercio con pessimi ingredienti che non fanno traspirare la pelle e che quindi fanno anche male. In conclusione sicuramente lo riacquisterò, ma non prima di aver terminato altri due deodoranti BIO che mi attendo nell’armadietto delle scorte!!

Lavera Faces Bio-Calendula – Maschera Idratante Regolarizzante

Parliamo oggi di un prodotto che ho trovato in una BioBox di UnaDonnaVagabonda, e nello specifico in quella di giugno che potete trovare qui https://martinabeauty.wordpress.com/2014/07/08/bio-box-una-donna-vagabonda-giugno/

Si tratta infatti della Maschera viso alla calendula di Lavera

DSC_0103

Io per comodità l’ho travasata in un barattolino pulito, per poterla conservare meglio, in quanto con questa monodose io sono riuscita a fare 3 applicazioni abbondanti.

Cosa dire di questa maschera? Odio e amore? io direi quasi tutto odio, forse solo alla prima applicazione non la odiavo in quanto ancora non sapevo  a cosa andavo in contro 😛

La prima volta che l’ho utilizzata andava tutto fin troppo bene, infatti la consistenza è perfetta, in quanto non troppo liquida da colare ovunque ma nemmeno troppo solida da rendere l’applicazione difficile.

Anche subito dopo averla sciacquata andava tutto bene, in quanto sentivo la pelle morbidissima e stavo quasi per urlare al miracolo…

Il problema è nato i giorni seguenti, in quanto mi sono uscite diverse imperfezioni, non brufoli, ma bollicine rosse per il viso, e la fronte riscontravo del pizzicore…. Non ho subito dato la colpa alla maschera, nonostante avessi potuto avendolo introdotto solo lei come prodotto nuovo.

Ma la conferma l’ho avuta alla seconda applicazione, stesura e post utilizzo sempre molto soddisfacente, ma poi eccole… di nuovo le bollicine! Li ho avuto la conferma, ma testarda ho poi rifatto la terza applicazione dopo circa una settimana, sia per la prova del noce visto che ero quasi certa del responsabile dello mio sfogo, sia per terminarla!!!

E di nuovo ho avuto la conferma!!!

Non riesco proprio a capire quale possa essere l’ingrediente responsabile di questa reazione sul mio viso, in quanto contiene molti ingredienti specifici per la pelle sensibile.

Fatto sta che non la acquisterò mai più e che quindi non mi sento nemmeno di consigliarla a voi…

Bema – Bio Passion Silver – Emulsione corpo vaniglia limone – Recensione e INCI

Parliamo oggi di una crema corpo, strano ma vero….  Generalmente la mia pigrizia non aiuta lo smaltimento delle creme corpo, anzi…

Ultimamente però mi sono promessa di utilizzarla tutte le sere, o almeno quasi tutte, principalmente sulle gambe che sono il mio punto debole in termini di secchezza della pelle.

Ormai questo passaggio che pensavo fosse un obbligo inizialmente, è diventato una coccola serale, mi concedo quei 5 minutini di massaggio che fanno sempre piacere!

Ed è proprio in questo modo che mi sono accorta che è possibile smaltire anche le creme corpo, e che al contrario di come pensavo, non ricrescono da sole nelle loro confezioni 🙂 🙂

Ma bando alle ciance, e vediamo subito quale ho terminato e cosa ne penso!!!

DSC_0092

Si tratta  della crema corpo della BEMA alla vaniglia e limone

(mi scuso per le condizioni della confezione, ma è stata davvero usata molto e soprattutto trasportata in molte occasioni)

Ho ricevuto questo prodotto nella mia prima box di Una Donna Vagabonda che potete vedere qui https://martinabeauty.wordpress.com/2014/04/24/bio-box-una-donna-vagabona-marzo/

INCI
Immagine AQUA (solvente)
Immagine CETEARYL ALCOHOL (emolliente / emulsionante / stbilizzante emulsioni / opacizzante / viscosizzante)
Immagine CETEARYL GLUCOSIDE (emulsionante)
Immagine GLYCINE SOJA OIL* (emolliente / profumante / condizionante cutaneo)
Immagine DICAPRYLYL CARBONATE (emolliente / condizionante cutaneo)
Immagine GLYCERIN (denaturante / umettante / solvente)
Immagine COCOGLYCERIDES (emolliente / emulsionante)
Immagine OLEA EUROPAEA FRUIT OIL* (emolliente / profumante / solvente)
Immagine BUTYROSPERMUM PARKII BUTTER* (condizionante cutaneo / additivo reologico)
Immagine POTASSIUM CETYL PHOSPHATE (tensioattivo)
Immagine GLYCERYL CAPRYLATE (emolliente / emulsionante)
Immagine SIMMONDSIA CHINENSIS SEED OIL* (emolliente)
Immagine ALOE BARBADENSIS LEAF EXTRACT* (emolliente)
Immagine CITRIC ACID (agente tampone / sequestrante)
Immagine DEHYDROACETIC ACID (conservante)
Immagine TOCOPHEROL (antiossidante)
Immagine BENZYL ALCOHOL (allergene del profumo / conservante / solvente)
Immagine KAOLIN (assorbente)
Immagine PARFUM

*Ingredienti da agricoltura biologica

Come potete vedere ha un inci a dir poco perfetto, ed era proprio uno dei motivo per cui volevo iniziare a testare questo brand di cui ho sempre sentito parlare benissimo!!

CONSISTENZA

Si presenta come una crema compatta di colore bianco. La consistenza è perfetta, quella che io prediligo, quindi non troppo liquida ma nemmeno pastosa da rendere l’applicazione difficoltosa.

Non lascia assolutamente scia bianca, e si assorbe molto rapidamente senza lasciare la pelle unta.

PROFUMAZIONE

Premettendo che la vaniglia è una delle profumazioni che io più prediligo avevo grandi aspettative, temevo però il connubio con il limone, e quindi una profumazione dolce con una agrumata. Mi sono però dovuta ricredere, in quanto la loro unione crea un profumo davvero delizioso, dolce ma energizzante allo stesso tempo. Tra le due profumazioni quella che prevale di più è sicuramente quella alla vaniglia, quindi ponderate l’acquisto in base al vostro olfatto 🙂 (tenendo presente che non si tratta di una profumazione alla vaniglia chimica, quindi non è per niente invadente anzi…)

La cosa che più ho apprezzato in questo prodotto è la persistenza della profumazione durante la giornata.

Finito, lo ricompro?

E’ assolutamente una delle creme che più ha soddisfatto le mie esigenze, e che soprattutto ho usato con piacere, non solo per idratare ma anche per profumare il corpo durante la giornata, vista la sua gradevole profumazione e persistenza!

Ve la consiglio sicuramente, e molto probabilmente non appena avrò smaltito gran parte delle mie scorte di creme corpo è una di quelle che sicuramente protrei riacquistare!!

Biofficina Toscana Siero Viso Antiossidante

Parliamo oggi di un prodotto che ho terminato con grande entusiasmo.

La scorsa estate BIOFFICINA TOSCANA ha lanciato sul mercato 3 nuovi sieri viso a base acquosa.

Incuriosita dal prodotto me ne sono regalata uno e ho acquistato quello nella versione “Antiossidante”

DSC_0098

Ho scelto questa versione soprattutto per gli ingredienti che conteneva, che ritenevo perfetti per il mio tipo di pelle mista ma sensibile con couperose.

Sostanze funzionali: Uviox®-Oleox®, acido ialuronico, estratti bio di ribes nero, lampone, mirtillo, foglia di vite, Topcoferolo (Vt. E), Bisabololo.

La sinergia tra i principi brevettati Uviox®-Oleox®  derivati da vinacce del Chianti e olive delle Crete senesi svolge una provata azione antiossidante di difesa dai radicali liberi quindi è ideale come antirughe e per proteggere la pelle dai danni indotti dall’esposizione al sole.

L’acido ialuronico di origine vegetale idrata la pelle, serve a renderla elastica e a preservarne il turgore.

Il bisabololo derivato dalla camomilla serve per donare elasticità e turgore alla pelle, mentre la vitamina E ha una funzione antiossidante per le cellule.

In più vi è la presenza di molti estratti di frutti rossi che sono molto indicati per chi come me soffro di couperose.

La cosa principale e che più mi è piaciuta è che non contiene alcool, quindi risulta delicato sulla pelle.

Ha un gradevolissimo profumo fruttato per niente invadente, anzi molto piacevole.

DSC_0101

Anche la confezione è davvero molto pratica, in quando ha un contagocce molto funzionale, avendo un bottoncino da spingere in cima per decidere la quantità da utilizzare.

La mia esperienza

Io l’ho acquistato ad agosto, tra gli acquisti estivi necessari prima della mia partenza. L’ho portato quindi con me in valigia, e nonostante la confezione in vetro che un po’ mi preoccupava, non ho avuto nessun tipo di problema.

L’ho iniziato ad utilizzare in un posto e in un periodo dell’anno davvero molto caldo, quindi nonostante la mia pelle necessiti di idratazione, mi bastava applicare solo questo siero dopo la doccia e non sentivo l’esigenza di applicare la crema.

Applicandolo dopo l’esposizione solare, e quindi con la pelle arrossata e sensibile, posso dirvi che era davvero un piacere massaggiarlo sul viso, mi dava subito una sensazione di freschezza e idratazione.

L’ho continuato poi ad usare anche in inverno, e in questo periodo dell’anno però non mi bastava come idratazione e lo applicavo prima della crema abituale. Anche in questo caso mi è piaciuto davvero molto e la pelle risultava ben luminosa e distesa.

Finito, lo ricompro? l’ho finito fino all’ultima goccia per quanto mi è piaciuto e infatti non posso far altro che consigliarvelo ad occhi chiusi. Ora per curiosità ho acquistato anche la versione purificante che stò già utilizzando e di cui vi parlerò al più presto, per cui prima finisco questa e poi quasi sicuramente lo riacquisterò!!!

#4 Finiti Make up..

 

Eccoci con il nostro appuntamento bimestrale con i miei prodotti make up finiti.

Questo smaltimento mi sta dando non poche soddisfazioni, e il cassetto si svuota sempre di più, permettendomi cosi di fare nuovi acquisti (ormai quasi necessari) senza sentirmi in colpa, anzi….

Ma vediamo subito cosa ho finito..

DSC_0103

– BB Cream Lavera,  ve ne avevo già parlato in questo articolo https://martinabeauty.wordpress.com/2015/03/03/recensione-lavera-bb-cream-6-in-1-beauty-balm-review-e-inci/  e come vi avevo detto non mi è piaciuta per niente, sono stata però costante e determinata nel terminarla e con mia grande soddisfazione ci sono riuscita.  Di sicuro non la riacquisterò, ora al Cosmoprof ho ricevuto nuovi campioncini di questo prodotto, prima o poi li utilizzerò ma non con piacere 😛

– Luscious Liquid Lipstick ELF, era nel mio cassetto da anni, abbandonato a se stesso, proprio per la questione smaltimento l’ho ripreso e l’ho messo in borsa. In questo modo l’ho utilizzato ogni mattina fino a terminarlo, è un colore molto naturale… leggermente rosa ma prevalentemente trasparente. Io personalmente non amo i lipgloss anzi mi danno quasi fastidio sulle labbra.  L’applicatore è comodo ed esce la giusta quantità.  Di sicuro però non lo riacquisterò, per me i “lucida labbra” sono davvero sprecati non amandoli….

– Fondotinta compatto Boho, vi ho parlato di questo prodotto in questo articolo https://martinabeauty.wordpress.com/2013/06/10/boho-green-revolution-review-e-swatch/ … è un fondo che mi è piaciuto e l’ho usato con piacere, verso la fine si era un po’ seccato quindi l’applicazione risultava un po’ più difficoltosa, ma nulla di problematico. Riuscivo ad ottenere la giusta coprenza e mi durava tutto il giorno, per ora non lo riacquisterò perché devo smaltire altri fondi e ho voglia di provare nuove cose, ma non nego che potrei ritornare a lui 🙂

– Super Color Mascara Kiko, l’avevo acquistato pensando di avere un mascara borgogna, invece è più sul rossastro, e quello che meno mi è piaciuto è che si è seccato molto velocemente e l’ho potuto usare davvero poco. E’ rimasto nel cassetto per più di un anno chiuso, e quando l’ho ripreso in mano mi è basta una sola applicazione per capire che era ormai inutilizzabile. Di sicuro non lo riacquisterò, i mascara colorati non sono per me e tantomeno questo!!

– Mascara They’re Real BENEFIT,  finalmente è finitoooo… l’ho odiato, ogni volta metterlo era una tortura, solo due volte non mi sono fatta male, tutte le altre mi facevo malissimo con lo scovolino che risulta durissimo e i dentini sono davvero appuntiti. E’ un bel nero, l’effetto viene carino ciglia separate ma nessun effetto ciglia finta e voluminose come invece voglio io.  Non lo riacquisterò di sicuro, lo avevo desiderato cosi tanto che è stata una grande delusione.

BB Cream Foundation UNE, ve ne ho parlato qui https://martinabeauty.wordpress.com/2014/07/23/bourjois-une-intuitive-touch-bb-cream-foundation-review/  questa terminata in questo mese è la colorazione I08  (l’altro lo avevo già terminato) come vi ho spesso detto è un prodotto che mi è piaciuto molto, purtroppo non è di facile reperibilità. Ma se avessi la l’occasione di ritrovarlo sicuramente lo acquisterò, questa colorazione più dell’altra. Mi piace il colore, il finish, l’applicazione e la durata. Davvero ottimo!!

Per questo bimestre posso ritenermi più che soddisfatta, ho intenzione di continuare sempre più determinata, quello che mi da più soddisfazione è vedere i cassette svuotarsi un pochino, ma ancora di più è bello vedere il cestino dei mascara semi vuoto, tutto era iniziato proprio per l’eccessiva quantità di mascara che possedevo, invece ora me ne sono rimasti solo 2 + 2 top coat!! Quindi posso già pensare a quale regalarmi…. me lo sono meritato no??? Consigli su ottimi mascara in commercio in questo periodo???

 

Salviette Struccanti Bio AVRIL per pelli sensibili – NUOVA FORMULAZIONE

Parliamo oggi di un ennesimo prodotto terminato, prodotto che ho trovato della box dell’avvento di UnaDonnaVagabonda di dicembre 2014 che potete vedere qui https://martinabeauty.wordpress.com/2015/01/06/bio-calendario-dellavvento-unadonnavagabonda/

Si tratta infatti del prodotto che ho trovato nel 22esimo pacchetto della box, e quindi delle salviette struccanti Avril, nella nuova formulazione con la certificazione BIO

salviette struccanti avril

Come potete vedere dalla foto, non mi sono accontentata di provare una confezione, ma appena terminate ne ho comprata un’altra di confezione per quanto mi sono piaciute!!

Sono delle salviette detergenti per il viso senza profumo, arricchite con Aloe vera bio per una pulizia delicata della pelle del viso. Adatte anche per le pelli più sensibili. In cotone bio 100% biodegradabile. Dermatologicamente e oftalmologicamente testate.

PACKAGING

La confezione contiene 25 salviette, e queste sono contenute in una classica busta di “plastica” chiuse grazie ad un’etichetta. Questo tipo di confezioni, soprattutto con questo tipo di chiusura mi intimoriscono sempre molto, perché se l’etichetta a protezione non è abbastanza “appiccicosa” entra aria nella confezione andando quindi a far seccare più rapidamente le salviette al suo interno. Questo però è un tipo di problema che non ho riscontrato con questa confezione, infatti l’etichetta è molto solida e si richiude benissimo ad ogni utilizzo.

INCI

Aqua, aloe barbadensis leaf juice*, glycerin, olus, lauryl glucoside, polyglyceryl-2-dipolyhydroxystearate, glyceryl oleate, dicaprylyl carbonate, coco-glucoside, benzyl alcohol, sodium benzoate, potassium sorbate, citric acid, polyglyceryl-4 laurate/sebacate, polyglyceryl-4 caprylate/caprate, parfum, limonene.

Molte di voi sicuramente conosceranno l’altra versione delle salviette struccanti Avril, che avevano la confezione simile ma l’etichetta di chiusa era rosa (e non verde Tiffany  come in questo caso), queste ora non si possono più trovare in commercio, in quanto sono state ritirate proprio per lanciare queste nuove che, a differenza di quelle precedenti (quelle rosa), sono certificate BIO e che quindi hanno un inci completamente diverso dalle precedenti.

Prodotto certificato Ecocert

ecocert

98,97% di ingredienti di origine naturale

12,47% di ingredienti da agricoltura biologica

COSA NE PENSO

Come vi ho già detto mi sono piaciute molto, al punto di ricomprarne una seconda confezione. E’ comunque un prodotto che io uso molto saltuariamente in quanto prediligo altri tipi di pulizia del viso la sera, ma ritengo che delle buone salviettine sono delle ottime alternative, soprattutto quando il week end sono fuori casa o quando arrivo la sera particolarmente stanca.

Sono delle salviettine ben imbevute che riesco a levarmi praticamente tutto il make up, solo alcune volte mi è capitato di sciacquarmi il viso dopo l’utilizzo e trovare delle tracce di nero sotto gli occhi, ma è bastato ripassare delicatamente la salvietta e si toglieva tutto.

Devo confermare il fatto che vengano vendute come salviette struccanti, in quanto non ho mai riscontrato nessun tipo di rossore sulla mia pelle sensibile.

Unica raccomandazione come sempre è di risciacquare il viso dopo l’utilizzo 🙂

Ed inoltre se vogliamo trovare una critica a queste salviettine è il prezzo di 4€  (per me più che giustificato) soprattutto per chi era abituato alle salviettine della precedente formulazione che costavano la metà, a questo punto avrei preferito lasciassero entrambe le versioni sul mercato, dando alle acquirenti la possibilità di scegliere se “economiche” o se “Bio”.

Finito, lo ricompro?  L’ho già ricomprato per la seconda volta 🙂  ora utilizzo questa seconda confezione e poi vedrò se sperimentare nuovi prodotti o tornare a loro!!!