Archivi

Buon Anniversario, Quante Chiacchiereeee…. E tanti Grazieeeeee !!! :)

Oggi ho aperto il blog per scrivere una delle mie solite recensioni di un prodotto che ho appena terminato, e sono stata sommersa da bellissime notizie 🙂

Ho notato che l’articolo che avrei dovuto scrivere sarebbe stato l’articolo numero 100,  vi rendete conto?? Mi avete sopportata e letta per ben CENTO articoli dove blatero in continuazione, dove mi lamento e mi innamoro con voi di nuovi prodotti..!!

Incuriosita quindi sono andata nel pannello di controllo del blog per curiosare quale fosse stato il primo articolo, e ho notato subito un’altra cosa… Siamo alla vigilia del SECONDO ANNIVERSARIO insieme a voi.

Urca, sono passati già due anni da quanto questa pazza ha deciso di sedersi davanti al pc e iniziare a condividere i propri pensieri e le proprio passioni con delle ragazze squisite che come me amano il mondo della cosmesi naturale.

La conquista più grande in tutto ciò per me è stata quella di far conoscere a molte di voi, il mondo dei cosmetici biologici, e far si che molte di voi li provassero e come me se ne innamorassero senza voler più tornare indietro!!!

Quindi non posso far altro che ringraziarvi per condividere tutto ciò con me…

grazie

Un’altra sorpresa ancora più grande, ma soprattutto assurda, l’ho avuto quando ho cliccato su “Statistiche” e mi è uscita questa schermata giornaliera

Schermata 2014-11-22 a 17.59.17

Ma siete ovunqueeeee… Leggete le mie assurdità da ogni parte del mondo!!

Questo mi intimidisci e mi rende felice da morire allo stesso tempo!!!!

Continueremo ancora insieme a scoprire, criticare ed elogiare nuovi prodotti e nuovi brand, sempre SENZA PELI SULLA LINGUA!!!

Grazie!!!

Annunci

30 days shred di Jillians Michaels – Level 2 Diario

(16/05) GIORNO 11:  Curiosissima di vedere cosa mi aspettava nel secondo livello ho sbirciato un po gli esercizi ieri sera al volo, e ho pensato….. non ce la posso fare!! E infatti…. oggi ero morta, avrò fatto la metà degli esercizi ma ho sudato il triplo rispetto al primo livello… è devastante… gli esercizi sono molto più dinamici e coinvolgenti, ma è pesantissimo!!!!

Unica cosa degna davvero di nota, è che in questo livello avrete bisogno di molto piu spazio per muovervi…

 

(17/05) GIORNO 12: Finalmente è sabato e posso allenarmi di mattina, che è la cosa che preferisco, sono molto più attiva e soprattutto poi ho tutta la giornata libera senza sensi di colpa!!

Continuo ad accusare fortemente questo livello, richiede molta coordinazione, cosa che a me manca (infatti avevo problemi anche con il primo livello nell’esercizio squat/press… la coordinazione gambe-braccia non è il mio forte)

Infatti molti esercìzi li modifico, perché mi sono accorta che per concentrarmi sulla coordinazione alla fine non faccio l’esercizio… 😛

 

(18/05) GIORNO 13: Anche oggi allenamento mattutino… è qualche giorno però che sento un fastidio alle caviglie, non vero e proprio dolore, ma come se fossero indebolite… (con tutti questi salti le sto facendo lavorare troppo, sono state una vita abituate a star ferme ahaha)

Ho sudato le mille camice anche oggi, forse complice il fatto che il caldo sta aumentato, e il fatto che sono ancora un pò raffreddata… ma io proprio non gli sto dietro, devo fermarmi ogni tanto… più che per i dolori ai muscoli è proprio un problema di fiato!!!

Mi dispiace però per la povera Jillians che insulto pesantemente tutti i giorni per l’intero allenamento (si esatto… immaginatevi me che strillo contro un pc, insultato Jillian ahaha)

 

(19/05) GIORNO 14: Sono stata tutto il giorno fuori casa e sono tornata da lavoro alle 20, ero stanchissima, ma non mi perdonavo il fatto che la mattina non mi ero allenata per far altro, quindi tutto il giorno mi sono ripetuta “appena torno stasera mi alleno”… si ok a parole sono sempre stata brava, ma quante volte nella mia vita ho davvero mantenuto questa promessa? Quasi mai… e invece, la mente non risponde più alla pigrizia, infatti alle 20 ho iniziato, si parte.. salti, addominali, squat… e anche oggi l’allenamento è finito! E anche oggi sono molto soddisfatta di me… (anche se non consiglio l’allenamento serale, si è troppo stanchi e si fanno gli esercizi male, e tanto per farli… e soprattutto mi fermo molte piu volte rispetto all’allenamento mattutino)

 

(20/05) GIORNO 15: Avrei dovuto lavorare di pomeriggio, ciò significava svegliarmi relativamente con calma e allenarmi di mattina, e invece no, per un urgenza sono dovuta correre a lavoro alle 7 e ho dovuto fare doppio turno. Ero esausta, ma nonostante più di 10 ore a lavoro, sono tornata a casa e senza pensarci mi sono subito messa le scarpe da ginnastica, e play….. l’allenamento è stato duro visto la stanchezza della giornata, ma sono comunque contenta di avercela fatta, di non essermi abbattuta.. la mia determinazione mi sta realmente stupendo!!!!

 

(21/05) GIORNO 16: Oggi finalmente avevo la mattina libera, e quindi appena sveglia ho fatto colazione, e dopo una ventina di minuti ho iniziato ad allenarmi. Mi sono accorta che va molto meglio questo livello rispetto all’inizio, e soprattutto mi sono accorta che allenandomi la mattina riesco a fare molto più, lavoro veramente!!

Ciò che realmente mi risulta difficile è l’esercizio in cui con i pesetti mentre sono in piedi bisogna toccarsi i piedi, sono legatissima, e di essere veramente legatissima me ne accorgo nello stretching finale, sono praticamente ferma, anche se mi sono accorta che con la gamba destra ora riesco a toccare il piedi. Grande conquista!!!!

 

(22/05) GIORNO 17: Mi sono allenata appena sveglia, prima di iniziare una lunga giornata a lavoro, questo livello è davvero duro, ma allo stesso tempo molto coinvolgente, non ho mai sudato tanto, ma che faticaaaa…

Cambio ancora qualcosina negli esercizi, per essere sicura di farli bene, tipo quelli di coordinazione gambe e braccia con pesetti… evito i pesetti in modo che almeno sotto mi alleno bene (che è la parte che realmente mi interessa!!!!)

 

(23/05) GIORNO 18: Oggi lunga a lavoro, ma non mi sono fatta abbattere, dopo piu di 10 ore a lavoro, sono tornata a casa velocemente, e senza pensarci molto (vista anche la mancanza di tempo) mi sono allenata, ero stanca ma ce l’ho fatta, gli esercizi ormai li faccio molto piu tranquillamente, nel senso che riesco a seguirla, nonostante io ancora mi fermi ogni tanto per prendere fiato!!!

 

(24/05) GIORNO 19: E’ sabato, ho una lunga giornata davanti a me, no non è vero devo fare tantissime commissioni, e devo allenarmi senza pensarci tanto, e soprattutto senza rimandare l’impegno… E cosi è stato, adoro sempre piu allenarmi di mattina, da una parte mi tolgo in pensiero (ragiono ancora come una pigrona) e dall’altra parte sono decisamente piu carica, e riesco a seguire meglio!!!

 

(25/05) GIORNO 20: Ho dormito dal mio ragazzo, e consapevole del fatto che non sarei tornata a casa per tutto il giorno se non la sera molto molto tardi, ho fatto qualcosa che mi ha turbata, che mi ha lasciato senza parole.. ho quasi avuto paura di me, sia per l’idea che per averlo realmente fatto!!!!!

Nella borsa con pigiama, creme e trucchi, ho messo il tappetino e i pesetti… se l’ho fatto davvero, mi sono portata l’occorrente per allenarmi da lui, e cosi è stato mi sono svegliata da lui e mi sono allenata, ridevo mentre lo facevo, ero in una casa non mia.. in una stanza diversa, ma Jillian era li con me

E ancora non ci credo che anche il secondo livello è terminato…

 

30 days shred di Jillians Michaels – Level 1 Diario

 

Come promesso inizio con il mio diario giornaliero dell’allenamento, vediamo come procederà…

(05/05) GIORNO 1: Mi ero fissata questo giorno per iniziare, e cosi è stato, senza pensarci molto la mattina mi sono messa i leggings, le scarpe da ginnastica, un toppino e via si parte. Ho messo il video su youtube e ho iniziato, ignara di ciò che mi aspettasse, saltelli – addominali – piegamenti , e il mio corpo chiedeva pietà, ma sono arrivata alla fine, stremata ma ci sono arrivata. Un paio di volte mi sono fermata per riprendere fiato, soprattutto nella sequenza flessioni/squat. La parte più “facile” ossia quella dello stretching finale è quella che mi più mi ha demoralizzato, sono legatissima, e soprattutto cosa ancora più “ridicola” mi sono fatta male, infatti tirando le braccia e il collo, mi sono strappata quest’ultimo, e fa molto male ora… ho tirato troppo, e ingenuamente non ho fatto lo stretching semplificato (se dava questa alternativa ci sarà stata un motivo no?) Ma io ignara ho tirato troppo e crack, dolore… spero passi presto!

(06/05) GIORNO 2: Il risveglio è stato tragico, dolori a ogni tipo di muscolo di cui il mio corpo è dotato (muscoli che non sapevo nemmeno di possedere) , il dolore al collo è ancora forte, ma gattonando sono comunque riuscita ad uscire dal letto, prepararmi ed andare a lavoro. Sono tornata a casa esausta, ma nonostante tutto mi sono cambiata e ho iniziato l’allenamento alle 19 (questo mi ha molto stupido, la vecchia me si sarebbe buttata sul letto ad oziare e riprendere forze), i dolori ai muscoli erano ancora intensi ma al contrario di come pensavo, sono comunque riuscita ad allenarmi e a portare a termine gli esercizi.  La mia resistenza è ancora minima, e infatti proprio come ieri, ogni tanto mi sono fermata per riprendere fiato, ma come cavolo fanno quelle del video ad essere sempre tranquille e sorridenti (vi detestooo!)

(07/05) GIORNO 3: Sono riuscita ad allenarmi di mattina (molto meglio rispetto al pomeriggio/sera) e quindi colazione, piccola pausa per realizzare chi ero, e via si parte, energica e vogliosa di fare l’esercizio e di portarlo a termine. Cosi è stato, ancora piena di dolori ai muscoli, mi sono allenata, anche oggi ogni tanto mi sono fermata, ma la resistenza sembra essere leggermente migliore!!

(08/05) GIORNO 4: Mi sono allenata subito dopo pranzo, non rimpiango per niente i miei riposini che mi mettevano solo più stanchezza, i 27 minuti di allenamento passano relativamente in modo veloce, la resistenza sembra aumentare, riesco finalmente a fare la sequenza flassioni/squat, anche se ho dovuto apportare una piccola modifica, e quindi negli squat non uso i pesetti, in questo modo mi stancavo molto di piu, e la conseguenza era che non li facevo e mi fermavo per riprendermi, e non andava bene visto che servono per la mia parte critica.

(09/05) GIORNO 5:  Allenata appena sveglia, giusto il tempo di fare colazione e riprendermi, ero carica e avevo voglia di allenarmi (davvero strana per una come me, ancora non ci credo!!), i muscoli non fanno più male (quasi quasi rimpiango i dolori che almeno mi facevano pensare di lavorare, ma vabe!)  Quello che noto però è che a parer mio, e quindi parere di una totale incompetente, è che gli addominali sono pochi (rimpiangerò queste parole probabilmente con l’arrivo del secondo livello)

(11/05) GIORNO 6: Teoricamente sarebbe dovuto essere il mio giorno 7, ma ieri ho avuto una comunione, ed essendo uscita di casa prestissimo e tornata tardissimo, non ce l’ho fatta. Mi sono sentita molto in colpa, ma è andata così, e quindi stamattina appena sveglia mi sono allenata, ho accusato un pochino, forse starà stata la pausa o la quantità di cibo che ho mangiato ieri. Oggi però sono riuscita a fare tutta la serie flessioni/squat… stiamo migliorando!!! Ma ho avuto più difficoltà con i salti, quindi ogni tanto mi sono dovuta fermare.. ma anche oggi siamo arrivati alla fine! Olè… e ora a lavoro, si è domenica ma si lavora!!!!! 

(12/05) GIORNO 7: L’unico momento della giornata che ho avuto per allenarmi è stato alle 19, la sera è tremendo, arrivo esausta da tutta la giornata, ma comunque mi infilo le scarpe da ginnastica e metto play al video. La cosa che più ho accusato oggi è stato il mal di piedi, soprattutto durante i salti, probabilmente colpa della stanchezza e dei piedi già stanchi, sento le ginocchia un po’ deboli e quindi non ho caricato troppo durante i salti, ho davvero paura di farmi male, ma per il resto tutto ok… Forse qualche piccolo risultato è visibile, ma nulla di troppo concreto rispetto ai miei desideri!!!

(13/05) GIORNO 8: Giornata infinita, ne ero consapevole sin dalla mattina, quindi nell’unica ora libera che avevo sono tornata a casa ho pranzato al volo, ho cercato di digerire qualche secondo e poi mi sono allenata. Queste sono le piccole dimostrazioni di buona volontà che sto avendo, che mi stupiscono. L’allenamento è andato abbastanza bene, faccio anche la sequenza flessioni/squat senza fare il press con i pesetti, ma per il resto tutto ok, vado avanti con meno fatica rispetto ai primi giorni, anche se durante il cardio, mi fermo agli ultimi due saltelli di ogni serie, le gambe bruciano troppo e non resisto!!

Cosa ancora più importante e degna di nota, è che da oggi ho deciso di smettere di bere coca cola, e si ne bevo davvero tanta, come fosse acqua, durante i pasti bevo solo questa, e non va bene, è quasi sicuramente questa la colpa della mia pancia gonfia, quindi vediamo come va anche con questo piccolo cambiamento!!

P.S. ho iniziato con le centrifughe, devo ancora capire bene questo mondo, e le ricette più gustose ed efficaci, oggi ho provato con 2 mele verdi e 6/7 fragole… buonissimooooo!!! Se avete consigli sono ben accetti…

(14/05) GIORNO 9: Raffreddatissima, e questo mi rende molto debole… nonostante tutto però ho portato a termine l’allenamento nella solita unica ora libera della giornata, mi sono fermata meno del solito ma comunque mi sono fermata un pochino, giusto per evitare che mi scoppiasse il cuore!!!

In più è il secondo giorno senza coca cola (sembro una drogata in astinenza da come ne parlo) ma non mi manca, solo nella serata grande prova di forza a cena con le amiche dove tutte avevano una lattina di coca cola e io sono tanta acqua!!!

Oggi la centrifuga l’ho fatta con 2 arance – 3 carote – 1 mela e un po’ di limone!!  OTTIMA!!!

(15/05) GIORNO 10:  Oggi avevo il pomeriggio libero, quindi me la stavo per prendere comoda, rimandavo l’andamento di mezz’ora in mezz’ora fin quando non ho realizzato che stava per tornare la vecchia me che ama oziare sul letto, quindi di colpo mi sono alzata e ho iniziato ad allenarmi… ultimo giorno del primo livello, wow e chi l’avrebbe mai detto che mi sarei arrivata… va molto meglio la resistenza, ma inizia ad annoiarmi sempre lo stesso, ormai lo so a memoria… chi sa cosa mi aspetta da domani con il secondo livello!!!

ps. Resisto ancora alla tentazione della coca cola, nemmeno più un goccetto… woooow

30 days shred di Jillians Michaels – Primi approcci :)

foto Jillian

Oggi vi parlerò di una cosa un po’ di diversa, anzi completamente diversa dal mio genere di articoli.

Generalmente parliamo di cosmesi, cosmetica naturale, che sicuramente è un ottimo alleato per mantenerci in forma e sane, ma quello che da sempre mi sento ripetere è “i cosmetici non fanno miracoli, è necessaria un’alimentazione sana e una regolare attività fisica”

Eh si… la fate facile voi, provate a mettervi nei miei panni, nei panni di una pigrona a cui piacciono le patatine e la cioccolata 😛

Nell’ultimo periodo però sul web si parla modo di attività fisica, e soprattutto di alcuni esercizi da fare in casa in un tempo limitato, molto curiosa dalle caratteristiche “casa” e “tempo limitato” mi sono iniziata a documentare…  Ho letto di esperienze, e ho visto i risultati del prima e del dopo, ed erano tutti molto soddisfacenti…

E allora ho detto “perche non provare” e la mia coscienza rispondeva “per poi mollare dopo poco?”

Quindi è partita la sfida con me stessa, tra il corpo e la mente, mi sono fissata una data d’inizio (consciamente ho rimandato tutto a dopo le feste di pasqua e del primo maggio, per non poter avere inutili scuse di contrattempi) e ho fissato la data al lunedi  5 maggio!!!

Da quando ho deciso a quando realmente avrei dovuto iniziare, ogni giorno, ripetevo il 5 inizio ad allenarmi a casa, sisi ce la farò… ma all’arrivo del 4 sera ho detto “oh oh ora non posso rimangiarmi la parola, l’ho praticamente detto a mezzo mondo”

E quindi il lunedi mattina, senza pensarci troppo mi sono messa le scarpe da ginnastica, ho steso il tappetino a terra, e ho dato inizio alla sfida.

 

Tipo di allenamento

L’allenamento che ho scelto è “30 days shred di Jillians Michaels”  che consiste in un allenamento completo di 30 giorni, per 27 minuti circa al giorno, non so previsti riposi settimanale (ma è anche vero, che se dovesse accadere non casca il mondo, significa che invece di finire in 30 giorni, finirò in 31 giorni).  Ogni 10 giorni si cambia livello, sono quindi in totale 3 livelli, e in ogni livello viene proposta sempre un’alternativa di esercizio un po’ più semplificata per chi è meno allenato.

L’allenamento è completo (parere di un’inesperta come me), si fa cardio-glutei-gambe-braccia-addome-stretching  e chi più ne ha più ne metta!!!!!

 

Di cosa si ha bisogno

Tutti e 3 i video sono comunque facilmente visibili su youtube, e tutto ciò di cui si necessita per iniziare è un computer (per vedere i video), un tappetino (si può fare anche senza inizialmente, ma ad esempio io le flessioni le faccio con le ginocchia a terra, e senza farebbe male), dei pesetti (vanno benissimo anche delle bottigliette d’acqua), e delle scarpe da ginnastica (ho sentito di molte persone che lo fanno a piedi nudi, ma ho anche letto che fa malissimo alle articolazioni, quindi meglio evitare)

Io per motivarmi e per condividere l’esperienza di una fannullona che inizia a muoversi un po’ , ho deciso di scrivere un diario, giorno per giorno, e raccontarvi come va e cosa penso.

 

A chi è consigliato

Considerate che io sono davvero una pigrona, da piccola ho fatto molti anni di ginnastica ritmica, ma da quando ho smesso e quindi circa 10 anni fa io e lo sport siamo diventati  peggior nemici, ho provato piu volte ad iscrivermi in palestra, ma che noiaaaaa…. Ho sempre detto (probabilmente per giustificare la mia pigrizia) che se mai sarei dovuta tornare a muovermi, sarebbe stato solo per ballare, e per riprendere in mano i miei attrezzi (consapevole del fatto che tanto non sarebbe mai potuto succedere).

Questo tipo di allenamento è consigliato a tutti in quanto, come già ho detto, durante gli esercizi vengono date delle alternative di difficoltà, e quindi se posso farcela io (spero!!) possono davvero farcela tutti.

 

Vantaggi?

I vantaggi sono davvero molti, il primo fra tutte è il non dover andare in palestra ma poter fare tutto in casa, e questo è fondamentale, se ciò che ci blocca di più nel fare attività fisica è proprio la pigrizia di spostarci ed andare in palestra, sole…. (questo era una delle mie maggiori scuse per non fare assolutamente nulla)

Poi c’è il vantaggio del risparmio dell’abbonamento, che non è assolutamente da sottovalutare

Non ci sono mai orari da rispettare, ci si può allenare quando si preferisce, e quindi organizzarsi al meglio

Lavorare in completa solitudine, senza occhi indiscreti o persone particolarmente antipatiche

 

Svantaggi?

L’unico svantaggio che a parer mio non è assolutamente da sottovalutare, è il fatto che essendo soli con un computer, se si fanno movimenti sbagliati non c’è nessuno a correggerci, e questo può rivelarsi davvero pericoloso, non bisogna scherzarci, infatti all’inizio è sempre bene fare movimenti lenti e cercare bene di capire il movimento che ci viene fatto vedere…

 

Se qualcuna di voi ha già vissuto quest’esperienza fatemi sapere come vi siete trovati e se ha dato dei risultati, e soprattutto se decidete di iniziare, fatemelo sapere che condividiamo questa “tortura” 😀 😀

In caso decideste di iniziare con me, vi lascio il calendario per appuntare il vostro avanzamento!!!

calendario

 

Compattare ombretti in polvere libera

Tutte noi amanti dei prodotti naturali, abbiamo con il tempo iniziato ad apprezzare e a convivere con le polveri per truccarci. Ma nessuna dimentica quanto è comodo il make up compatto…

Ovviamente per quanto ormai io mi sono convertita ed ho quasi totalmente abbandonato i prodotti con pessimi inci, ho accettato la “scomodità” delle polveri.

Ultimamente, per fortuna, molto delle aziende che producono make-up naturale hanno iniziato a produrre anche trucchi compratti (ombretti, blush, ecc)

Ma tutti gli ombretti in polvere libera che già possediamo e che tanto amiamo? cosa possiamo farne? come possiamo renderli comodi quanto belli?? 🙂

Ecco la soluzione, compattiamo tutto ciò che è in polvere 🙂

Devo ammettere che avevo davvero paura a compattare e quindi a mettere mano a tutta la mia collezione di ombretti minerali, ma il desiderio di provare era più forte della paura (e poi avrei sempre potuto ricomprarli e se andava male no? ahaha)

Ed è quindi con mia grande soddisfazione, che vi presento la mia palette di ombretti (in EX polvere libera di neve cosmetics e di altre marche)

palette

Colori in ordine dalla prima righe all’ultima

1 Riga: Cremino – Sole d’africa – Gossip – Carnaby street – Vintage
2 Riga: Ginger – Audrey – Madison – Pigmento NYX lp12 – kensington gardens
3 Riga:  Oro colato – Pigmento MAC Chocolate Brown – Pigmento MADINA 04 – Pigmento NYX lp01
braccio

Io colori non sono cambiate assolutamente, sono rimasti fedelissimi all’originale, tranne Ginger di neve cosmetics che si è leggermente scurito, anche se applicandolo sull’occhio è lo stesso colore dell’originale (in polvere libera)

Procederò al più presto a compattare gli ombretti in polvere, e vi metterò altre foto 🙂

Consiglio però di non comprattare i blush

in polvere, io l’ho fatto e il tentativo non è andato a buon fine, infatti è diminuita di molto, quasi sparita, la scrivenza 😦

Non mi sono assolutamente pentita di questa mia scelta, anzi in questo modo è diventato tutto più semplice, e li uso più spesso e soprattutto volentieri, senza sporcare nulla 🙂

Farlo è davvero semplice, vi basterà

1- prendere una quantità minima di polvere, io ho utilizzato tutta la polvere che contengono le versioni mini degli ombretti di neve cosmetics, e per chi non lo sapesse sono circa 0,8gr.
2- aggiungere alla polvere 3/4 gocce di olio caprilico (si potrebbe utilizzare anche l’olio di jojoba anch’esso leggero),
3- mescolare
4- aggiungere l’alcool buongusto 90° (non utilizzate quello rosa) fino a creare una cremina,
5- versare il composto nella cialdina.
6- livellare il composto mettendo un foglio di carta sulla cialda, e fare pressione con una motena.  Questo passaggio è molto importante, in quanto si vanno ad eliminare le eventuali bollicine che non farebbero compattare bene la polvere, quindi pressate molto bene.
7- lasciare asciugare anche un paio di giorni

L’unico consiglio è di non mettere troppo alcool (più alcool mettete più tempo sarù necessario per farlo asciugare e quindi utilizzare il prodotto), non deve quindi diventare liquidissimo, ma semplicemente morbido.

Questo procedimento vale solo per le polveri libere, e quindi quelle che nascono tali.

Per i prodotti che in precedenza erano compatti e che per disgrazia si rompono, se volete ricompattarli, vi basterà renderli totalmente in polvere e saltare il passaggio dell’olio, ma usare solo l’alcool 🙂

PULIZIA DEL VISO – Scrub viso e maschera purificante – HOME MADE

Oggi sono qui per presentarvi due semplice cose che faccio per coccolare il mio viso.

Sono entrambe semplicissime e molto rapide, e quasi tutto l’occorrente, è reperibile in casa, o meglio nella cucina.

Per pulire e coccolare il mio viso, molto spesso inizio con dei vapori al viso, ci sono delle apposite saune facciali in vendita (anche su ebay se ne trovano a prezzi molto buoni), ma possiamo ovviare facendo bollire dell’acqua in una pentola, e con il vapore poi, potremmo farci la nostra sauna facciale home made 🙂    In questo caso, fate quindi bollire dell’acqua e, una volta tolta la pentola dal fuoco, mettete il viso vicino al vapore (non troppo e state comunque attente a non scottarvi), e copritevi il capo con un asciugamano!!!

Quando non si ha tempo basta anche la semplice doccia, in quanto il vapore dell’acqua calda, che si crea mentre ci facciamo la doccia, sarà sufficiente per aprire i pori.

scrub

Una volta che con il calore abbiamo aperto i pori, passiamo ad esfoliare il viso, non sono per forza necessari gli scrub in commercio, se non ne disponiamo, possiamo farcelo in casa.  Basterà prendere del miele e dello zucchero, amalgamarli bene nella mano, e passare il tutto sul viso bagnato con movimenti circolari.

Non fate troppa pressione, e soprattutto non mettete troppo zucchero, esfoliare il viso non significa aggredirlo 🙂

Dopo aver massaggiato il viso, sciacquate con acqua tiepida, e vi accorgerete immediatamente di quanto il viso è piu luminoso e liscio!!!

A questo punto possiamo terminare qui, o possiamo fare una maschera per andare a pulire i pori ancora più in profondità.  Anche la maschera è molto semplice da fare in casa e richiede davvero pochi minuti per prepararla.

Io utilizzo quasi sempre le argille (sono di facile reperibilità, spesso si trovano anche al supermercato, o in erboristeria o su siti internet di materie prime), ne esistono di diversi tipi, bianca – verde – rosa ecc , e vengono utilizzati in base al tipo di pelle. L’argilla verde è decisamente la maschera più purificante tra tutte, la bianca è meno aggressiva e la rosa è indicata per le pelli sensibili.  Io che ho una pelle sensibile e mista, le alterno tutte, e mi trovo benissimo in ogni caso. (è anche possibile mischiarle insieme)

maschera

Come potete vedere dalla foto, questa volta ho usato la maschera verde, proprio perche volevo un maggior effetto purificante, visto che era molto tempo che non facevo una maschera viso.

Prepararla è semplicissimo, mettete due cucchiaini di argilla e aggiungete acqua quanto basta, e quindi acqua sufficiente per far venire una cremina ne troppo densa ne troppo liquida, una consistenza giusta per spalmarla sul viso.

Una volta messa (evitate il contorno occhi e labbra), lasciatela agire per circa 5/10 minuti, vi accorgerete che è il momento di sciacquarla perché l’argilla inizierà a seccarsi e il colore diventerà più chiaro, non fate asciugare molto l’argilla sul viso, per non rischiare di seccarlo troppo.

E’ possibile aggiungere al preparato degli oli essenziale, ad esempio una paio di gocce di olio essenziali di tea tree, purificheranno ancora di più; l’olio essenziale di menta darà un effetto rinfrescante ecc,  oppure si potrebbe mettere un pò di miele per un maggior effetto idratante.

Ma io mi trovo benissimo anche senza aggiungere nulla 🙂

Molto spesso, per fare la maschera viso, al posto delle argille, utilizzo delle polveri indiane, come ad esempio il Neem, il Manjistha, la polvere di buccia di limone o arancia, la polvere di rosa, che acquisto su spiceofindia, ma vi parlerò di queste singole polveri, in un prossimo articolo.

E quindi non mi resta che augurarvi una buona pulizia del viso 🙂

Fatemi sapete voi come la fate, e se provate questo mio metodo.

Shampoo secco home made

shampoo secco

Capelli sporchi, e un impegno dell’ultimo minuto?? nessun problema.. abbiamo la soluzione, per pulirli in poco tempo…!!!

Questo shampoo a secco, è formulato appositamente per far assorbire dalla polvere il grasso dei capelli sporchi e gli oli essenziali al suo interno profumeranno tutti i capelli.

Prepararlo è facilissimo e richiede pochi minuti, io ne preparo sempre un pò di più della dose che mi serve, cosi lo metto in una jar o in un qualsiasi barattolino, e all’occorrenza è già pronto all’uso, e non avendo al suo interno l’acqua non ha bisogno di essere conservato in nessun modo.

L’altro giorno, come spesso può capitare, sono dovuta uscire di corsa, e ho pulito in questo modo i capelli, risultato perfetto in meno di 5 minuti, e capelli profumatissimi

Questa polvere, non sostituisce il normale shampoo, è infatti un rimedio temporaneo!!!

RICETTA

1 cucchiaino di amido di riso (si trova tranquillamente al supermercato, è usato per fare il bagnetto ai bambini)

1 cucchiaino di talco cosmetico (se non avete questo potete fare 2 cucchiaini di amido)

5 gocce di olio essenziale di pompelmo

6 gocce di olio essenziale di limone

Come vi ho già detto, la preparazione è facilissima, mettete gli oli essenziali nella polvere e amalgamate bene per evitare grumi, e il gioco è fatto, se ne fate di più, come spesso faccio io, mettetelo da parte e si conserverà benissimo!!

Basterà prelevare la polvere come un pennello grande (io ne uso uno da cipria di sephora che proprio non mi piace) e dividendo i capelli in sezioni, spalmatevi la polvere in testa o solo sulla parte che si vuole pulire (molto spesso la frangetta è la parte che si sporca prima e si vuole rivitalizzare un pochino) con l’aiuto del pennello.  I capelli vi sembreranno bianchi, ma niente paura, con una bella spazzolata e un colpo di phon tutto sparirà.

Fatemi sapere se lo provate e come vi trovate 🙂