Archivi

Latte Tonico Bifasico – Biofficina Toscana

Eccomi di nuovo con un prodotto terminato, ed in particolare con il Latte Tonico Bifasico di Biofficina Toscana

DSC_0094

Lo struccaggio è uno degli argomenti che più mi sta a cuore, in quanto fortunatamente ho preso la buona abitudine di non andare più a dormire senza essermi accuratamente prima struccata da diversi anni, e la mia pelle ringrazia!!

Io come metodo di struccaggio molto spesso utilizzo l’olio di cocco di cui vi ho abbondantemente parlato in diverse occasioni, ma avevo bisogno di qualcosa di più rapito e pratico per le sere in cui sono particolarmente stanca o per quando rimango a dormire fuori casa, ed è per questo che ho deciso di provare questo prodotto.

Formulazione

 Il prodotto è composto da una parte acquosa a base di acque floreali di fiordaliso e camomilla e una oleosa formata dall’ethylexyl stearate, in più troviamo l’azulene che ha un’azione sfiammante e l’estratto di eufrasia.

Dalla foto voi non potete vedere più il prodotto in quanto terminato, ma si presenta proprio come un bifasico con una parte di liquido trasparente (parte acquosa) e una parte di liquido di colore blu che è la parte oleosa. Il colore è dato proprio dalla presenza dell’azulene.

Gli ingredienti al suo interno come potete vedere sono davvero pochi, ma efficienti senza l’aggiunta di altro.

Packaging

Si tratta di una confezione di plastica morbida, trasparente ed opaca, e nella parte superiore nel tappo ha una piccolo foro da cui esce il prodotto.

La confezione l’ho trovata davvero molto pratica, in quanto essendo trasparente si può tranquillamente controllare quanto prodotto rimane.

Il foro per la fuoriuscita del prodotto è grande il giusto e permette di dosare molto bene la quantità di prodotto da utilizzare.

La mia esperienza

Come vi ho detto è prodotto che ho acquistato in modo da rendere più rapido e pratico lo struccaggio, e a questo scopo è davvero ottimo. Strucca con facilità ogni tipo di make up sia dal viso che dagli occhi.

L’unica cosa che proprio non mi è piaciuta è la resa sul viso, la parte oleosa del bifasico l’ho trovato un po’ pesante, sentivo la pelle “unta” ma questo è il problema minore, visto che nonostante venga venduto sia come struccante che come tonico, io dopo l’utilizzo sciacquavo sempre il viso.

Il problema maggiore invece che c’è stato sulla pelle, è la reazione della stessa dopo l’utilizzo di questo prodotto, infatti sono convinta che mi abbia fatto uscire delle imperfezione, e soprattutto mi arrossava molto il viso, addirittura in alcuni momenti la pelle tirava e bruciava.

Finito, lo ricompro? Avevo davvero molte aspettative da questo prodotto, era tantissimo tempo che volevo provarlo, ma purtroppo con certezza posso dire che non lo riacquisterò, a causa della reazione che provoca sul mio viso. Sicuramente però ve lo consiglio per struccare gli occhi, qui è davvero molto efficace.

Annunci

Assia Medica – Pocket Panno Viso

Sono sempre stata molto curiosa di provare i panni in microfibra di cui tutte sul web decantano le lodi.

Io provai uno classico da supermercato (quelli venduti per spolverare) come tutte consigliavo come alternativa economica, ma ho sin da subito riscontrato che mi andava a seccare troppo la pelle, arrossandomela molto spesso.

Poi grazie alla disconibilità di AssiaMedica ho avuto modo di provare un vero e proprio panno in microfibra creato proprio per struccare la pelle del viso.

Assiamedica è un’azienda italiana di ricerca operante nel settore della dermocosmetica.
Dopo anni di studi ed avvalendosi dell’ausilio della nanotecnologia tedesca applicata ai polimeri tessili, si è distinta per aver concepito un tessuto tecnologico (tecnofibra) per la detersione profonda della pelle.
Questo speciale tessuto è formato da un filato 700 volte più sottile di un capello umano. Basti pensare che 100 km di tale filato pesano solo un grammo!
Tale caratteristica  è la prova della grande superficie di contatto attiva del tessuto sulla pelle.

I prodotti in tecnofibra Assiamedica si presentano in diversi formati, Panno per il viso, Guanto per il corpo, Fascia per la schiena etc

Quello che ho provato provato io è il Panno Micropeeling.

foto 2

Esso è un panno rettangolare di estrema leggerezza e morbidezza che  inumidito di acqua e massaggiato su viso, collo e décolleté elimina i residui di maquillage (già tolti in precedenza con latte detergente, acque struccanti, mousse etc…), cellule cutanee morte, eccesso di sebo ed impurità endogene ed esogene,  garantendo una pulizia profonda della cute e donando luminosità e freschezza all’incarnato.

E’ un panno indicato per eliminare i residui di make up, l’eccesso di sebo, le cellule morte, favorire la microcircolazione sanguigna e per il rinnovamento cellulare.

E’ inoltre adatto a tutti i tipi di pelle sia per la donna che per l’uomo.

La mia esperienza

Come ho già detto sono sempre stata curiosa di provare questi tipi di panni, ma ero comunque molto soddisfatta del mio struccaggio serale. Molto soddisfatta fin quando la prima sera che ho utilizzato questo panno, dopo la mia classica routine (sempre quella che mi dava grandi soddisfazioni ahaha), ho notato che il panno era sporco, ero incredula, io che pensavo di togliere tutto bene da sempre e che lasciavo la pelle respirare durante la notte, invece me ne andavo a dormire con ancora residui di make up sul viso.

Inoltre ho sin da subito notato grandi differenze con gli altri panni che avevo acquistato prima al supermercato, questo di AssiaMedica non mi lascia la pelle che tira e non mi si arrossa.

Davvero davvero ottimo, e quindi ora sfido tutte voi che come me pensate di struccarvi bene a passare questo panno dopo aver finito la routine per vedere se ne esce ancora qualcosa.

Io sicuramente non lo abbandonerò mai più visto l’aiuto finale che mi da per levare i vari residui sul viso!!!

Salviette Struccanti Bio AVRIL per pelli sensibili – NUOVA FORMULAZIONE

Parliamo oggi di un ennesimo prodotto terminato, prodotto che ho trovato della box dell’avvento di UnaDonnaVagabonda di dicembre 2014 che potete vedere qui https://martinabeauty.wordpress.com/2015/01/06/bio-calendario-dellavvento-unadonnavagabonda/

Si tratta infatti del prodotto che ho trovato nel 22esimo pacchetto della box, e quindi delle salviette struccanti Avril, nella nuova formulazione con la certificazione BIO

salviette struccanti avril

Come potete vedere dalla foto, non mi sono accontentata di provare una confezione, ma appena terminate ne ho comprata un’altra di confezione per quanto mi sono piaciute!!

Sono delle salviette detergenti per il viso senza profumo, arricchite con Aloe vera bio per una pulizia delicata della pelle del viso. Adatte anche per le pelli più sensibili. In cotone bio 100% biodegradabile. Dermatologicamente e oftalmologicamente testate.

PACKAGING

La confezione contiene 25 salviette, e queste sono contenute in una classica busta di “plastica” chiuse grazie ad un’etichetta. Questo tipo di confezioni, soprattutto con questo tipo di chiusura mi intimoriscono sempre molto, perché se l’etichetta a protezione non è abbastanza “appiccicosa” entra aria nella confezione andando quindi a far seccare più rapidamente le salviette al suo interno. Questo però è un tipo di problema che non ho riscontrato con questa confezione, infatti l’etichetta è molto solida e si richiude benissimo ad ogni utilizzo.

INCI

Aqua, aloe barbadensis leaf juice*, glycerin, olus, lauryl glucoside, polyglyceryl-2-dipolyhydroxystearate, glyceryl oleate, dicaprylyl carbonate, coco-glucoside, benzyl alcohol, sodium benzoate, potassium sorbate, citric acid, polyglyceryl-4 laurate/sebacate, polyglyceryl-4 caprylate/caprate, parfum, limonene.

Molte di voi sicuramente conosceranno l’altra versione delle salviette struccanti Avril, che avevano la confezione simile ma l’etichetta di chiusa era rosa (e non verde Tiffany  come in questo caso), queste ora non si possono più trovare in commercio, in quanto sono state ritirate proprio per lanciare queste nuove che, a differenza di quelle precedenti (quelle rosa), sono certificate BIO e che quindi hanno un inci completamente diverso dalle precedenti.

Prodotto certificato Ecocert

ecocert

98,97% di ingredienti di origine naturale

12,47% di ingredienti da agricoltura biologica

COSA NE PENSO

Come vi ho già detto mi sono piaciute molto, al punto di ricomprarne una seconda confezione. E’ comunque un prodotto che io uso molto saltuariamente in quanto prediligo altri tipi di pulizia del viso la sera, ma ritengo che delle buone salviettine sono delle ottime alternative, soprattutto quando il week end sono fuori casa o quando arrivo la sera particolarmente stanca.

Sono delle salviettine ben imbevute che riesco a levarmi praticamente tutto il make up, solo alcune volte mi è capitato di sciacquarmi il viso dopo l’utilizzo e trovare delle tracce di nero sotto gli occhi, ma è bastato ripassare delicatamente la salvietta e si toglieva tutto.

Devo confermare il fatto che vengano vendute come salviette struccanti, in quanto non ho mai riscontrato nessun tipo di rossore sulla mia pelle sensibile.

Unica raccomandazione come sempre è di risciacquare il viso dopo l’utilizzo 🙂

Ed inoltre se vogliamo trovare una critica a queste salviettine è il prezzo di 4€  (per me più che giustificato) soprattutto per chi era abituato alle salviettine della precedente formulazione che costavano la metà, a questo punto avrei preferito lasciassero entrambe le versioni sul mercato, dando alle acquirenti la possibilità di scegliere se “economiche” o se “Bio”.

Finito, lo ricompro?  L’ho già ricomprato per la seconda volta 🙂  ora utilizzo questa seconda confezione e poi vedrò se sperimentare nuovi prodotti o tornare a loro!!!

 

 

Bjobj Salviettine Struccanti – Recensione e Inci

 

Mi scuso in anticipo per la mia lunghissima assenza, ma sono comunque stata brava in quanto in queste settimane ho finito tantissimi prodotti di cui iniziamo subito a parlare.

DSC_0099

Si tratta delle Salviettine struccanti viso della Bjobj, che purtroppo devo subito dirvi che non mi sono piaciute, anzi le ho quasi detestante, ma vediamo perché…

La descrizione di queste salviettine sul sito è:

Salviettine in morbido tessuto biodegradabile, specifiche per rimuovere il trucco da occhi, labbra e viso. Contengono un’emulsione detergente delicata con componenti di origine vegetale. Sono dermatologicamente e oftalmologicamente testate, a pH fisiologico, la formula è appositamente studiata senza profumo ma un mix di ingredienti rende la fragranza piacevole e molto delicata. La formula non contiene phenoxyethanol.

Che sono delicate è assolutamente vero, ma fin troppo… Infatti per quanto sono delicate non tolgono nulla, sciolgono il minimo e dopo averle massaggiate su tutto il viso e occhi, queste risultano leggermente sporche e il troppo è ancora tutto al suo posto sul viso.

Io non ho necessità di struccare chissà cosa, in quanto sul viso applico davvero poco trucco ed essendo prevalentemente minerale e in polvere non è poi cosi difficile da struccare, ma nonostante questo, la salviettina non riusciva a struccarmi nemmeno al 50%.

INCI

Aqua (water), malva sylvestris leaf water, chamomilla recutita flower extract, calendula officinalis flower extract, olus oil, glycerin, lauryl glucoside, polyglyceryl-2 dipolyhydroxystearate, glyceryl oleate, dicaprylyl carbonate, disodium coco-glucoside citrate, helianthus annuus seed oil, bertholletia excelsa seed oil, dipteryx odorata seed oil, coco-glucoside, benzyl alcohol, dehydroacetic acid, potassium sorbate, sodium benzoate, citric acid.

Queste salviettine struccanti contengono acqua di malva, estratti di camomilla e calendula, questo a confermare la loro delicatezza, infatti nonostante non mi abbiano mai struccato un granché non ho mai riscontrato rossori sul viso (cosa che può capitare con la mia pelle sensibile).

Il problema principale per me è che non sono quasi per niente umide, non sono secche ma il prodotto al loro interno non è sufficiente per poter struccare.

Dubito sul fatto che si siano seccate con il tempo, in quanto non le ho accantonate per tempo rischiando di farle seccare e soprattutto perché a loro favore hanno il packaging davvero comodo e perfetto per questo tipo di prodotto.

DSC_0101

Non è assolutamente ingombrante in quanto si tratta di un pacchetto morbido ma che ha un apertura geniale, si tratta di un’apertura a pressione, e non le solite aperture adesive che con il tempo perdono di aderenza non permettendo più di chiuderle bene, facendo poi seccare le salviette al suo interno.

Un punto a loro favore è sicuramente il prezzo, in quanto costano circa 3,50€ per 25 salviette, ma a parer mio sono comunque soldi buttati vista la mia esperienza.

Conclusione

Non utilizzo quotidianamente le salviette struccanti perché a parer mio non sono il metodo migliore e più efficace per lo struccaggio che invece è un passaggio importantissima per la nostra beauty routine.  Ma possono di certo risultare molto comode e pratiche in situazioni di urgenza, o proprio quando non si ha voglia la sera di struccare il viso a dovere.

Queste salviettine è vero che sono molto delicate e non irritano la pelle del viso, ma è anche vero che non struccano nemmeno.

Decisamente meglio le salviettine struccanti della linea Vivi Verde Coop di cui vi ho parlato QUI

Nel sito Bjobj suggeriscono come metodo di utilizzo di passare delicatamente la salviettina per rimuovere il trucco e poi ripetere l’operazione con una salvietta pulita. A parer mio si tratta di uno spreco inutile quando in commercio invece possiamo trovare prodotti dello stesso genere molto più validi.

In conclusione quindi non posso far altro che bocciarle e affermare con sicurezza che non le riacquisterò più.

 

 

 

 

Buon Anniversario, Quante Chiacchiereeee…. E tanti Grazieeeeee !!! :)

Oggi ho aperto il blog per scrivere una delle mie solite recensioni di un prodotto che ho appena terminato, e sono stata sommersa da bellissime notizie 🙂

Ho notato che l’articolo che avrei dovuto scrivere sarebbe stato l’articolo numero 100,  vi rendete conto?? Mi avete sopportata e letta per ben CENTO articoli dove blatero in continuazione, dove mi lamento e mi innamoro con voi di nuovi prodotti..!!

Incuriosita quindi sono andata nel pannello di controllo del blog per curiosare quale fosse stato il primo articolo, e ho notato subito un’altra cosa… Siamo alla vigilia del SECONDO ANNIVERSARIO insieme a voi.

Urca, sono passati già due anni da quanto questa pazza ha deciso di sedersi davanti al pc e iniziare a condividere i propri pensieri e le proprio passioni con delle ragazze squisite che come me amano il mondo della cosmesi naturale.

La conquista più grande in tutto ciò per me è stata quella di far conoscere a molte di voi, il mondo dei cosmetici biologici, e far si che molte di voi li provassero e come me se ne innamorassero senza voler più tornare indietro!!!

Quindi non posso far altro che ringraziarvi per condividere tutto ciò con me…

grazie

Un’altra sorpresa ancora più grande, ma soprattutto assurda, l’ho avuto quando ho cliccato su “Statistiche” e mi è uscita questa schermata giornaliera

Schermata 2014-11-22 a 17.59.17

Ma siete ovunqueeeee… Leggete le mie assurdità da ogni parte del mondo!!

Questo mi intimidisci e mi rende felice da morire allo stesso tempo!!!!

Continueremo ancora insieme a scoprire, criticare ed elogiare nuovi prodotti e nuovi brand, sempre SENZA PELI SULLA LINGUA!!!

Grazie!!!

Detergente, Sapone Liquido Delicato “Base” – Luxury Soap KOBASHI – Recensione e INCI

Parliamo oggi del secondo flacone del detergente KOBASHI che ho terminato, e che ho avuto modo di provare grazie al sito bioveganshop.it … Del primo ve ne avevo parlato qui —>  https://martinabeauty.wordpress.com/2014/09/02/detergente-sapone-liquido-tea-tree-limone-kobashi-review/

Questo che ho terminato ora è la versione base, quella con solo tensioattivi, che può quindi essere personalizzata a proprio piacimento con oli essenziali più adatti alla nostra pelle, oppure lasciarlo cosi basico proprio come ho fatto io.

DSC_0112

Si tratta di un detergente naturale e organico che contiene olio di jojoba, olio di germe di grano e aloe vera utile anche per riequilibrare il ph della pelle. Questo sapone può essere usato sul viso ma anche sul corpo e i capelli. Inoltre vi si possono aggiungere oli essenziali a scelta per personalizzarlo in base ai propri gusti o necessità.

Essendo quindi un sapone a base neutra è adatto a tutti i tipi di pelle, proprio perché personalizzabile. Nel caso in cui desideriate personalizzarlo e quindi aggiungere oli essenziali adatti al proprio tipo di pelle, è consigliato un dosaggio dall’1% al 3%.

Io non ho aggiunto nulla, ma l’ho utilizzato cosi puro tutte le sere, con l’aiuto del Clarisonic.

INCI

Aqua, Aloe Vera (bilancia il PH e aiuta la pelle), Alkyl ether sulphate & Mea lauryl sulphate, Amidoalkylbetaine (lieve agente schiumogeno), olio di Jojoba, olio di germe di Grano (ricco di vitamina E), idrossietil-cellulosa (addensante alimentare derivato da fibre vegetali) Conservanti: gamma, delta, alfa & ßeta tocoferoli, vitamina C (acido citrico), potassium sorbate, benzyl alcohol, phenoxyethanolono

CONSISTENZA

Paragonandolo all’altra versione che ho provato, e quindi quella al Tea Tree e Lemon, se il primo l’ho in parte bocciato perché troppo liquido e poco idratante, questo non mi sento di bocciarlo, soprattutto per la sua consistenza più gelatinosa (credo però che con l’aggiunta di oli essenziali anche questo potrebbe diventare più liquido e quindi perdere la sua consistenza gelatinosa)

A livello di idratazione non posso dire nulla, è pur sempre un sapone che va a “sgrassare” la pelle, anche se non ho riscontrato una particolare secchezza dopo l’utilizzo.

CONFEZIONE

Si presenta in un flacone di plastica scuro, non troppo duro ma non è comunque necessario far pressione per far uscire il prodotto, anzi non appena capovolgete il flacone il prodotto fuoriesce da solo dalla fessura in cima, senza difficoltà

E’ un flacone di 250ml per un prezzo di 5,90€

 

Finito, lo ricompro?? Come ho già detto non è un prodotto che boccio, ma anche questo come l’altra versione non mi ha fatta innamorare, ma non mi ha nemmeno delusa. L’ho finito senza “sofferenze”, ma di certo non lo acquisterò proprio perché non mi ha entusiasmata particolarmente in nulla. E’ comunque un valido prodotto per la pulizia del viso, e se mi trovassi ancora a doverlo usare lo farei senza problemi, ma di certo non lo riacquisterò di mia spontanea volontà (senza considerare che ho ancora 2/3 detergenti viso da smaltire nell’armadietto)

 

Recensione – AVRIL . Struccante Occhi ai Fiori d’Arancio Bio – Review e INCI

Parliamo oggi di uno struccante, in particolare quello del brand AVRIL che io ho avuto la possibilità di provare grazie ad una Donna Vagabonda che me lo ha fatto trovare nella Bio Box di Agosto, che potete trovare qui https://martinabeauty.wordpress.com/2014/08/07/bio-box-una-donna-vagabonda-agosto/

DSC_0117

Lo struccante Avril è un’acqua micellare ai Fiori d’Arancio bio, nella cui formulazione troviamo Acqua di Camomilla e di Fiordaliso, noti per le loro proprietà lenitive e calmanti.  Arricchito con Olio di Borragine Bio, ad azione idratante, lenitiva ed emolliente.

INCI: Aqua (water), spiraea ulmaria flower extract*, citrus aurantium amara (bitter orange) flower water*, centaurea cyanus (cornflower) flower water*, glycerin, caprylyl /capryl glucoside, anthemis nobilis flower water*, lilium hybrid flower extract, lilium candidum flower extract*, lauryl glucoside, polyglyceryl-2 dipolyhydroxystearate, sodium cocoamphoacetate, borago officinalis (borage) seed oil*, parfum (fragrance), potassium sorbate, sodium benzoate, citric acid, sodium cocoyl glutamate, tocopherol, glycine soja (soybean) oil, limonene, linalool.

* Ingredienti da agricoltura biologica.

Nel momento in cui ho ricevuto questo prodotto sono stata molto contenta, soprattutto per poterlo utilizzare quelle sere che sono particolarmente stanca e non ho voglia di struccarmi con l’olio di cocco e Clarisonic.

Avevo quindi intenzione di utilizzarlo come metodo di strucco alternativo e rapido, infatti l’ho praticamente finito a casa del mio ragazzo dove mi è molto più pratico utilizzare prodotti del genere.

Ma purtroppo devo dire che questo prodotto non mi ha rubata il cuore, nel senso che si strucca ma non è di certo un metodo velocissimo in quanto bisogna passare più volte sulla zona (occhi) prima di poter togliere il grosso, e bene si dico il grosso perché mi sono accorta che questo prodotto non strucca tutto, infatti una volta struccata andavo a sciacquare il viso e dai miei occhi usciva ancora del nero.

Mi soffermo sul fatto di risciacquare il viso dopo l’utilizzo, soprattutto perché al suo interno contiene dei tensioattivi, quindi questo passaggio dell’acqua non è assolutamente facoltativo.

Anche il fatto che contiene tensioattivi non mi ha fatta impazzire, perché se erroneamente andavo a mettere più prodotto sul dischetto e questo mi finiva dell’occhio, erano guai.. in quanto brucia un pochino!!

Questo prodotto viene venduto come struccante occhi, e sin da subito mi sono incuriosita sul perché venderlo solo come tale e non anche per struccare il viso… Incuriosita quindi l’ho provato anche sul viso, e qui devo dire che non mi ha dato nessun tipo di problema, anzi sembrava rinfrescare la pelle e struccare molto bene (considerate però che io non trucco molto il viso e quindi non ho molto da togliere).

Per quanto riguarda il profumo invece nulla da dire, è molto delicato e per niente fastidioso!!!

Un’altra cosa che non mi ha fatto impazzire è il prezzo, infatti per me 7€ per 200ml di prodotto non sono per niente pochi (se si pensa che con circa 10€ si comprano 500ml di acqua micellare di So’Bio, che è praticamente uguale come prodotto —> ve ne ho già parlato qui https://martinabeauty.wordpress.com/2014/07/09/sobio-etic-lozione-micellare-lenitiva-alla-calendula-review/ ) e soprattutto, se decido di spenderci questi soldi almeno voglio uno struccante degno di essere chiamato tale.

Con questo però non voglio dire che è un pessimo prodotto, ma che semplicemente non mi ha fatto impazzire!! 🙂

Finito, lo ricompro?  Come ho già detto non è un pessimo prodotto, ma purtroppo sono più i contro che i pro, quindi no non lo ricomprerò, ci sono tante altre valide alternative in commercio, e preferisco provare qualcosa di nuovo magari per trovare lo struccante perfetto 🙂